Irregular periods

Periodi irregolari


Questo articolo è stato rivisto dal punto di vista medico dalla dottoressa Noortje Paridaans, ginecologa olandese, specializzata nella diagnosi e nel trattamento chirurgico dell'endometriosi. A parte la sua specializzazione, si concentra sul sostegno delle donne nel loro percorso verso la salute, creando consapevolezza sulla salute delle donne, realizzando podcast e rivedendo informazioni mediche.

Siamo stati tutti lì. Quel momento che mette ansia in cui non aspettavi il ciclo, ma arriva comunque. Forse è stato prima o più tardi del previsto, forse gradito o sgradito. Ora, nella strana occasione in cui hai un ciclo irregolare una tantum, questo generalmente non è motivo di preoccupazione. Tuttavia, per alcuni, modelli persistenti di irregolarità significano che può sembrare impossibile sapere quando arriverà il flusso della zia [1] . Se il tuo ciclo è irregolare o addirittura assente... non ignorarlo! Scoprirne il motivo può aiutare a prevenire molte implicazioni per la salute a breve e lungo termine e può garantire tranquillità! Ricorda che il tuo ciclo mestruale è un segno vitale e un indicatore critico della tua salute, che ti consigliamo di ascoltare [2] . Senza ulteriori indugi, approfondiamo ciò che devi sapere sul sanguinamento irregolare, comunemente indicato come ciclo irregolare.

Quindi, cos’è esattamente un periodo “normale”?

Per comprendere i cicli irregolari, è importante tornare prima alle basi del ciclo mestruale .

Cosa conta come ciclo mestruale?

Un ciclo mestruale “normale” dura tra 21 e 35 giorni [3] . Ora, se stai pensando "cosa significa?", ti abbiamo coperto. No, non ci riferiamo alla durata del tuo ciclo mestruale ogni mese (speriamo sicuramente che non sia così lungo!). Il ciclo mestruale si riferisce al primo giorno del ciclo mestruale fino al giorno precedente al ciclo mestruale successivo. Semplice, vero? Dovremmo però menzionare che, sebbene il periodo “da manuale” sia spesso considerato di 28 giorni, gli studi hanno effettivamente dimostrato che questo è il caso solo per circa il 13% delle persone che hanno le mestruazioni [4] . Ciò significa che se il tuo ciclo mestruale non è esattamente di 28 giorni al mese, va bene. Per alcuni, un ciclo di 21 giorni è normale e per altri un ciclo di 35 giorni potrebbe essere normale. Ognuno di noi è unico. Tuttavia, indipendentemente da quanto lungo o breve possa essere il tuo ciclo mestruale, il ciclo dovrebbe arrivare all'incirca entro un paio di giorni ogni mese.

Cos'è un ciclo irregolare?

Ora che abbiamo parlato di ciclo regolare o “normale”, possiamo parlare di ciclo irregolare. Le mestruazioni possono essere irregolari se si verificano meno spesso di 21 giorni, più spesso di 35 giorni o se sono imprevedibili ogni mese (se sei tu, assicurati di avere a portata di mano le scorte di emergenza per il ciclo mestruale!, come un paio di Snuggs o tampone/assorbente di riserva) [6] . Conoscere il tuo corpo e il tuo ciclo mestruale qui fa la differenza nel riconoscerlo. Se in precedenza hai avuto cicli regolari, in genere è evidente quando il ciclo si presenta troppo rapidamente o più tardi del solito. Può darsi che un mese le mestruazioni arrivino al giorno 28 e quello successivo al giorno 37. Questo è irregolare. Per semplificare le cose, un ciclo irregolare potrebbe significare che le mestruazioni si verificano raramente, troppo frequentemente o in modo imprevedibile. Quando ciò accade per diversi mesi consecutivi, è sicuramente il momento di visitare il medico.

Un ciclo irregolare è sempre motivo di preoccupazione? Risposta semplice: no. Non è insolito avere qualche mese instabile, e questa non è la fine del mondo né un motivo per correre dal medico. È anche normale che i cicli mestruali siano irregolari durante determinati periodi della vita di una persona, come l'inizio delle mestruazioni (menarca), la transizione alla menopausa (perimenopausa), l'uso di contraccettivi ormonali e la post-gravidanza [7] .

Cause di periodi irregolari

Le cause di un ciclo irregolare possono essere molte. Tra le possibilità ci sono:

Fattori esterni:

  • Fattori di stress estremi: lo stress a volte può rendere il cervello incerto sulla capacità di sostenere adeguatamente una gravidanza e questo interferisce con la comunicazione tra il cervello e le ovaie, rendendo più difficile farlo. Gli esempi potrebbero essere una malattia cronica, la morte di una persona cara, cambiamenti di peso e diete o esercizi estremi [8]

Cause ormonali:

  • Sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) : si tratta di una condizione complessa che deriva da anomalie ormonali che possono interferire con la normale ovulazione. È caratterizzata da irregolarità mestruali, alti livelli di ormoni maschili (testosterone) e numerosi piccoli follicoli o cisti sulle ovaie [9]
  • Problemi alla tiroide : la ghiandola tiroidea (situata nel collo) crea ormoni tiroidei che lavorano per controllare molte funzioni del corpo. L'ipotiroidismo o l'ipertiroidismo possono provocare il rilascio di troppo pochi o troppi ormoni tiroidei che influenzano direttamente le ovaie e il ciclo mestruale [10] .
  • Prolattina in eccesso – la prolattina è un ormone prodotto dalla ghiandola pituitaria che controlla l'allattamento (produzione di latte materno) [11] . Un’elevata secrezione di prolattina può interferire con la normale produzione di ormoni e alterare o addirittura interrompere l’ovulazione. Nessuna ovulazione = nessuna mestruazione.
  • Insufficienza ovarica primaria (menopausa precoce): si verifica quando si esauriscono gli ovuli prima del previsto e quindi l'ovaio non ne ha tanti disponibili in un dato mese [12]

Una parola sullo stress

La vita è stressante (a cui si aggiungono una pandemia globale, conflitti mondiali e inflazione), quindi approfondiamo un po' il modo in cui lo stress potrebbe contribuire a un ciclo irregolare [13, 14] . Come abbiamo stabilito, il tuo cervello e le ovaie sono collegati, e questo è ciò che controlla il funzionamento del tuo utero. Il cervello, però, deve anche interpretare i segnali provenienti dal resto del corpo.

Se ritiene che potrebbe non essere il momento adatto per rimanere incinta, a causa di malattia, infezione, stress emotivo estremo, esercizio fisico intenso, restrizioni alimentari e così via, smetterà di inviare l'ormone di rilascio delle gonadotropine (rimanere qui con noi), quindi l'ipofisi non emette l'ormone follicolo-stimolante (FSH) e l'ovulazione non avviene [8] . Nessun uovo cresce. Se l'ovulo non cresce, non ci sono estrogeni, nessun rivestimento che si sviluppa, nessun progesterone e nessuna mestruazione. Non accade nulla.

Se si pensa a tutto questo dal punto di vista dell’evoluzione, ha molto senso. Se stai scappando da un orso, migri attraverso un paese o vivi in ​​una carestia o in una guerra (o in qualsiasi altro enorme fattore di stress), il corpo non vuole preoccuparsi di sostenere un'altra vita.

Suggerimento: se hai saltato un ciclo mestruale o è più tardi del solito, non dimenticare di fare un test di gravidanza. Non fa mai male!

Cerco aiuto

Se hai notato uno schema di irregolarità nei tuoi periodi, dovresti consultare un operatore sanitario.

  • Cioè, se si verifica più spesso di 21 giorni, meno di ogni 35 giorni o sembra imprevedibile... senza rima o ritmo in vista!
  • Ricorda, se qualcosa non sembra giusto quando si tratta del corpo, probabilmente non lo è.
  • Sappi che va bene andare da un medico. Va bene fare domande. Va bene essere il difensore di te stesso.

Hai ancora domande?

Siamo qui per aiutare. Forniamo consulenza educativa, quindi se non sei sicuro di qualcosa, chiedi pure!

Inoltre, se non ti senti ancora a tuo agio nel parlare con il tuo medico, potresti chiedermelo. Non fornisco assistenza medica, ma potrei certamente individuare alcune nozioni di base delle tue preoccupazioni e guidarti attraverso...

Chiedi a Zoe

Cosa aspettarsi quando si va dal medico per un ciclo irregolare

Può certamente sembrare scoraggiante andare dal medico per qualcosa come il ciclo mestruale. Ma sappi che il tuo medico è lì per aiutarti e che non c'è vergogna o giudizio nel parlare di mestruazioni! Quando entri, mostra al tuo medico la cronologia del tuo ciclo (un'app di monitoraggio o un diario può essere utile qui) e menziona eventuali altri cambiamenti o sintomi che hai riscontrato. Questo può aiutare il medico a risolvere il puzzle di ciò che causa l'irregolarità del ciclo. Probabilmente faranno domande sulla tua storia sanitaria completa, eseguiranno esami del sangue per controllare i livelli di ormoni e glucosio nel sangue e potenzialmente un'ecografia pelvica dell'utero e delle ovaie.

Gestione di un ciclo irregolare

Il trattamento di un ciclo irregolare dipende, ovviamente, dal motivo sottostante per cui si verificano. La gestione potrebbe includere:

  • Cambiamenti nello stile di vita (modificazione del comportamento, dieta, psicoterapia e tecniche di riduzione dello stress)
  • Pillola anticoncezionale o altri farmaci

Puoi anche prendere iniziative per:

  1. Tieni traccia del tuo ciclo: annota le date del tuo ciclo mestruale e osserva le irregolarità
  2. Comprendere la normale fisiologia del ciclo mestruale
  3. Pratica una buona igiene del sonno
  4. Affronta le cause profonde del tuo stress
  5. Prenditi un po' di tempo per me. Ascolta il tuo corpo, di cosa hai bisogno in questo momento?
  6. Muovi il tuo corpo!
  7. Cerca supporto. Altri operatori sanitari come psicologi e dietisti possono aiutarti a gestire il tuo ciclo.
  8. Ottieni un avvocato. Affrontare tutto questo da soli può essere, beh, spaventoso. Trova supporto da qualcuno di cui ti fidi; possono accompagnarti anche durante le visite dal tuo medico!

Parola finale

I cicli mestruali irregolari possono essere un indicatore che sta succedendo qualcosa nel corpo che deve essere affrontato. È importante consultare un medico per determinare la causa, proteggere la propria salute e garantire un po' di tranquillità.

Riferimenti
  • 1. Gunter J. La Bibbia della Vagina: La Vulva e la Vagina - Separare il mito dalla medicina: Citadel Press; 2019.
  • 2. Cura ACoAH. Parere del Comitato ACOG n. 349, novembre 2006: Le mestruazioni nelle ragazze e negli adolescenti: utilizzare il ciclo mestruale come segno vitale. Obstet Gynecol. 2006;108(5):1323-8.
  • 3. Fraser IS, McCarron G, Markham R, Resta T. Contenuto di sangue e liquido totale delle perdite mestruali. Obstet Gynecol. 1985;65(2):194-8.
  • 4. Yang H, Zhou B, Prinz M, Siegel D. Analisi proteomica del sangue mestruale. Proteomica delle cellule mol. 2012;11(10):1024-35.
  • 5. Garg S, Anand T. Miti legati alle mestruazioni in India: strategie per combatterlo. J Family Med Prim Care. 2015;4(2):184-6.
  • 6. Johnston-Robledo I, Chrisler JC. Il segno mestruale: le mestruazioni come stigma sociale. Ruoli sessuali. 2013;68(1):9-18.
  • 7. JonesMM. Biologia riproduttiva umana: scienza Elsevier; 2012.
  • 8. Dasharathy SS, Mumford SL, Pollack AZ, Perkins NJ, Mattison DR, Wactawski-Wende J, et al. Modelli di sanguinamento mestruale nelle donne con mestruazioni regolari. Giornale americano di epidemiologia. 2012;175(6):536-45.
  • 9. Garry R, ​​Hart R, Karthigasu KA, Burke C. Una rivalutazione dei cambiamenti morfologici all'interno dell'endometrio durante le mestruazioni: uno studio isteroscopico, istologico e al microscopio elettronico a scansione. Riproduzione del ronzio. 2009;24(6):1393-401.
  • 10. Fraser IS, Critchley HO, Broder M, Munro MG. Le raccomandazioni FIGO su terminologie e definizioni per sanguinamento uterino normale e anomalo. Semin Reprod Med. 2011;29(5):383-90.
  • 11. Sriprasert I, Pakrashi T, Kimble T, Archer DF. Diagnosi di sanguinamento mestruale abbondante e gestione medica. Contraccetto Riprod Med. 2017;2:20.