Endometriosis

Endometriosi


La battaglia invisibile: l'endometriosi

L’endometriosi non è solo un “brutto periodo”. Non è un'infezione o un cancro. Si tratta di una condizione cronica debilitante ancora largamente ignorata, che tuttavia colpisce 1 donna su 10 in tutto il mondo e un numero imprecisato di persone transgender e non binarie (1) . Ci hai sentito, sono tantissime persone. Quindi, è probabile che tu conosca qualcuno con endo. È senza dubbio una delle malattie più comuni e devastanti di cui le persone non hanno mai nemmeno sentito parlare. La domanda: “Cos’è l’endometriosi?” è da tempo una delle domande di tendenza relative alla salute su Google. Non temere, siamo qui per rispondere a tutte le tue domande relative all'endodonzia e altro ancora.

Cos'è l'endometriosi?

L'endometriosi è una condizione infiammatoria di tutto il corpo in cui tessuti che hanno proprietà simili al rivestimento più interno dell'utero, noto come endometrio, si trovano in altre parti del corpo (2) .

Questo tessuto simile all'endometrio si ispessisce durante il ciclo mestruale e alla fine sanguina. A differenza del tessuto endometriale che esce dall’utero attraverso la vagina ogni mese, il sangue proveniente dai tessuti spostati non ha modo di lasciare il corpo. Piuttosto, si accumula vicino agli organi e ai tessuti colpiti, irritandoli e infiammandoli. Ciò può provocare dolore e talvolta lo sviluppo di tessuto cicatrizzato che può formare una rete, fondendo insieme gli organi.

Qual è la causa?

Non esiste una causa provata per l’endometriosi (lo sappiamo, ne siamo altrettanto pazzi). Tuttavia, esistono diverse teorie su ciò che può causare questa condizione, una delle quali è che il tessuto dell'endometrio si ritira nelle tube di Falloppio e nell'addome, una sorta di "mestruazione inversa" (4) . Ciascuna teoria non spiega completamente come si manifesta l’endometriosi e la causa reale rimane sconosciuta. Puoi saperne di più sulle diverse teorie qui . È anche molto probabile che alcuni geni svolgano un ruolo nel predisporre le persone alla malattia (5) . Chiunque può ammalarsi di endometriosi. Sebbene sia più comune e spesso descritta solo come un problema “femminile”, l'endometriosi si verifica nelle persone trans e non binarie ed è stata riscontrata anche in alcuni uomini di genere cis (3) .

Quali sono i sintomi?

L’endometriosi è una condizione altamente individuale. Poiché il modo in cui l'endometriosi cresce differisce da persona a persona, anche la gamma dei sintomi e l'estensione della malattia varieranno (6-8) . È importante notare qui che l’entità dell’endometriosi non sempre corrisponde all’intensità dei sintomi. Potresti avere sintomi endodontici lievi e gravi o viceversa! I sintomi più comuni (che colpiscono circa tre pazienti su quattro) riguardano il dolore, sia esso durante il ciclo, al di fuori del ciclo, durante il sesso, i movimenti intestinali o la minzione (9) .

Endometriosis UK evidenzia alcuni degli altri sintomi che sono stati segnalati:

Sintomi del dolore Sintomi di sanguinamento Sintomi dell'intestino e della vescica Altri sintomi
Periodi dolorosi Periodi pesanti con o senza coaguli Movimenti intestinali dolorosi Stanchezza/mancanza di energia
Dolore all'ovulazione Sanguinamento prolungato Sanguinamento dall'intestino Depressione
Dolore durante un esame interno "Spotting" o sanguinamento tra un ciclo e l'altro Sintomi dell'intestino irritabile (diarrea, stitichezza, gonfiore, in particolare durante il ciclo mestruale), spesso definiti "endo pancia" Ansia
Dolore durante o dopo il sesso Periodi pesanti Dolore quando si urina Mal di schiena
Dolore pelvico Perdita di sangue “vecchio” o “oscuro” prima del ciclo Dolore prima o dopo il passaggio dell'urina o l'apertura dell'intestino Dolore alla gamba

La realtà di vivere con l'endometriosi

La realtà di convivere con questa condizione, tuttavia, è molto più di un semplice elenco di sintomi o una definizione clinica semplificata. L'endometriosi viene spesso definita una "condizione di tutto il corpo" perché i suoi effetti si estendono oltre gli organi riproduttivi, influenzando vari aspetti del corpo e della vita.

L’endometriosi può avere un impatto sulla qualità della vita in vari modi, tra cui:

  • Dolore cronico
  • Fatica
  • Problemi di salute mentale (depressione e ansia)
  • Immagine corporea negativa
  • Difficoltà con il sesso e le relazioni
  • Problemi di concepimento (infertilità)
  • Difficoltà ad adempiere agli impegni lavorativi e sociali

Quale dolore è normale?

Chiariamo alcune cose. Qualsiasi dolore lancinante, lancinante, lancinante che rende impossibile il funzionamento durante la giornata non è normale . Qualsiasi dolore pelvico grave o debilitante, dolore addominale, dolore durante i rapporti sessuali o durante il movimento intestinale o la minzione non è normale . Qualsiasi sensazione di vomito, svenimento o necessità di saltare la scuola o il lavoro a causa del dolore non è normale . Se hai questi sintomi o se il tuo dolore non viene gestito con antidolorifici da banco, è essenziale che parli con il tuo medico della possibilità di avere endometriosi.

Smettiamola di trascurare il dolore

Ti è mai stato detto semplicemente di “andare avanti”, “prendere un antidolorifico” o “farcela”? Uno studio del 2004 ha rilevato che gli operatori sanitari spesso banalizzano i sintomi dell’endometriosi come “tipico dolore mestruale” (10) . Che si tratti di un medico, di una famiglia o di amici, esiste da tempo una cultura dannosa di normalizzazione e eliminazione del dolore mestruale e di altri sintomi tutt'altro che piacevoli. Ciò significa che molte persone, comprese alcune celebrità famose, crescono soffrendo senza rendersi conto che le loro esperienze non sono normali (11, 12) . Anche quando discutono del loro dolore, non sempre vengono creduti. Prendiamo ad esempio il fatto che il dolore delle donne viene trattato in modo meno aggressivo rispetto a quello degli uomini, anche quando lo valutano in modo più severo (11) . Queste difficoltà per ottenere aiuto, sentirsi ascoltati e ricevere una diagnosi fanno parte di un problema più ampio noto come divario sanitario di genere (13) .

Alcuni fatti rapidi:

  • L’endometriosi non equivale necessariamente all’infertilità.
  • Il tuo dolore è reale e valido.
  • L'endometriosi può verificarsi in qualsiasi parte del corpo (in rari casi è stata riscontrata anche nei polmoni)
  • Alcune persone con endometriosi potrebbero non avere sintomi
  • La gravidanza o l’isterectomia non sono “cure” per l’endometriosi
  • Se tua madre o tua sorella hanno l'endometriosi, potresti avere un rischio maggiore (14)
  • Le persone con endometriosi hanno un rischio maggiore di malattie mentali come depressione e ansia

Raggiungere una diagnosi

Trascorrono in media otto anni tra la comparsa dei sintomi e la diagnosi di endometriosi (15) . Prendiamoci un momento per cogliere la gravità di questa statistica… è un lungo periodo di sofferenza!

I ritardi diagnostici possono essere dovuti a una moltitudine di ragioni tra cui il licenziamento medico, risorse limitate, bassa priorità della condizione, tecniche diagnostiche non ottimali e scarsa conoscenza e consapevolezza pubblica (ancora non conosciamo nemmeno la causa!) (16, 17) . Spesso, i sintomi generali dell'endometriosi fanno sì che gli operatori sanitari non possano diagnosticarla facilmente e che i singoli pazienti abbiano una consapevolezza limitata della condizione (18) . Dato che il dolore dell'endometriosi può talvolta essere invalidante, questo ritardo può influenzare gravemente aspetti della vita (19) .

Mentre la chirurgia (laparoscopia) è l’unico modo per fare una diagnosi definitiva di endometriosi, i medici possono fornire una diagnosi clinica di “sospetta endometriosi” sulla base dei sintomi e di un esame fisico (20) . Sono inoltre sempre più numerose le ricerche secondo cui in alcuni casi l'ecografia può aiutare a formulare una diagnosi affidabile.

Trattamento

Non esiste una “cura” per l’endometriosi. Piuttosto, il trattamento si concentra sulla gestione dei sintomi e sul miglioramento della qualità della vita. È importante riconoscere che l'esperienza e le scelte terapeutiche di ognuno saranno diverse. Anche se esistono opzioni chirurgiche, farmaci ormonali e antidolorifici che possono alleviare alcuni sintomi, a questo punto l'endodonzia rimane una condizione incurabile. Molte persone si rivolgono anche a terapie complementari, nutrizione e supporto emotivo. È infatti possibile prosperare con l'endometriosi.

Quali misure devo adottare se sospetto l’endometriosi?

  1. Acquisisci familiarità con i sintomi dell'endometriosi. Soffrire di dolori gravi o debilitanti che non possono essere alleviati dagli antinfiammatori da banco non è normale.
  2. Documenta il tuo ciclo mestruale e i tuoi sintomi. Sono disponibili diverse app oppure puoi utilizzare un diario.
  3. Chiedi al tuo medico di famiglia di indirizzarti a un ginecologo specialista in endometriosi
  4. Annota le tue domande prima della visita dal medico e portale con te
  5. Metti insieme un team di supporto di amici e familiari.
  6. Se ritieni che le tue preoccupazioni non vengano affrontate o che non vieni ascoltato, cerca un altro parere!

Ultima parola:

Se stai lottando con il ciclo mestruale e/o con dolori che disturbano la tua vita quotidiana, sappi che non sei solo e che c'è aiuto disponibile. Non sei distrutto, non sei un peso e non dovresti soffrire.

Risorse sull'endometriosi:

  1. Risorse e supporto dei social media:
  2. App per tracciare e riconoscere i sintomi dell'endometriosi
  3. Storie personali con endo:
  4. Scheda informativa sul sostegno alle persone affette da endometriosi:
Riferimenti
  • 1. Rogers PA, D'Hooghe TM, Fazleabas A, Gargett CE, Giudice LC, Montgomery GW, et al. Priorità per la ricerca sull’endometriosi: raccomandazioni da un workshop di consenso internazionale. Riproduci Sci. 2009;16(4):335-46.
  • 2. Parasar P, Ozcan P, Terry KL. Endometriosi: epidemiologia, diagnosi e gestione clinica. Curr Obstet Gynecol Rep. 2017;6(1):34-41.
  • 3. Fukunaga M. Endometriosi paratesticolare in un uomo con terapia ormonale prolungata per carcinoma prostatico. Patologia: ricerca e pratica. 2012;208(1):59-61.
  • 4. Sourial S, Tempesta N, Hapangama DK. Teorie sulla patogenesi dell'endometriosi. Int J Riprod Med. 2014;2014:179515.
  • 5. Uno S, Zembutsu H, Hirasawa A, Takahashi A, Kubo M, Akahane T, et al. Uno studio di associazione sull'intero genoma identifica varianti genetiche nel locus CDKN2BAS associate all'endometriosi in giapponese. Nat Genet. 2010;42(8):707-10.
  • 6. Laufer MR, Goitein L, Bush M, Cramer DW, Emans SJ. Prevalenza dell'endometriosi nelle ragazze adolescenti con dolore pelvico cronico che non rispondono alla terapia convenzionale. J Pediatr Adolesc Gynecol. 1997;10(4):199-202.
  • 7. DiVasta AD, Vitonis AF, Laufer MR, Missmer SA. Spettro dei sintomi nelle donne con diagnosi di endometriosi durante l'adolescenza rispetto all'età adulta. Am J Obstet Gynecol. 2018;218(3):324.e1-.e11.
  • 8. Ramin-Wright A, Schwartz ASK, Geraedts K, Rauchfuss M, Wölfler MM, Haeberlin F, et al. Affaticamento: un sintomo dell'endometriosi. Riproduzione del ronzio. 2018;33(8):1459-65.
  • 9. Giudice LC. Pratica clinica. Endometriosi. N inglese J Med. 2010;362(25):2389-98.
  • 10. Denny E. Esperienza femminile sull'endometriosi. J Avv. Nurs. 2004;46(6):641-8.
  • 11. Hoffmann DE, Tarzian AJ. La ragazza che piangeva al dolore: un pregiudizio contro le donne nel trattamento del dolore. Il giornale di diritto, medicina ed etica. 2001;28(4_suppl):13-27.
  • 12. Zhang L, Losin EAR, Ashar YK, Koban L, Wager TD. Distorsioni di genere nella stima del dolore degli altri. J Dolore. 2021;22(9):1048-59.
  • 13. McGregor A.J. Il sesso conta: come la medicina maschilista mette in pericolo la salute delle donne e cosa possiamo fare al riguardo: Quercus; 2021.
  • 14. Moen MH, Magnus P. Il rischio familiare di endometriosi. Acta Obstet Gynecol Scand. 1993;72(7):560-4.
  • 15. Armor M, Sinclair J, Ng CHM, Hyman MS, Lawson K, Smith CA, et al. L'endometriosi e il dolore pelvico cronico hanno un impatto simile sulle donne, ma il tempo necessario alla diagnosi sta diminuendo: uno studio australiano. Sci Rep. 2020;10(1):16253.
  • 16. Hudelist G, Fritzer N, Thomas A, Niehues C, Oppelt P, Haas D, et al. Ritardo diagnostico per l'endometriosi in Austria e Germania: cause e possibili conseguenze. Riproduzione umana. 2012;27(12):3412-6.
  • 17. Agarwal SK, Chapron C, Giudice LC, Laufer MR, Leyland N, Missmer SA, et al. Diagnosi clinica dell’endometriosi: un invito all’azione. Giornale americano di ostetricia e ginecologia. 2019;220(4):354.e1-.e12.
  • 18. Young K, Fisher J, Kirkman M. Esperienze di endometriosi da parte delle donne: una revisione sistematica e una sintesi della ricerca qualitativa. Giornale di pianificazione familiare e assistenza sanitaria riproduttiva. 2015;41(3):225.
  • 19. De Graaff AA, D'Hooghe TM, Dunselman GAJ, Dirksen CD, Hummelshoj L, Consortium WE, et al. L'effetto significativo dell'endometriosi sul benessere fisico, mental